La casa troppo buia e delude gli acquirenti? Capovolgi la situazione in 7 mosse

mercoled 15 maggio 2019   Nessun commento
Inserito in: News Immobiliari
La casa  troppo buia e delude gli acquirenti? Capovolgi la situazione in 7 mosse

La notte è fatta per sognare, ma solo
quando si dorme. Poco apprezzata è, invece, l’oscurità degli
ambienti domestici durante tutto l’arco della giornata. Ma si sa,
non tutti godono del privilegio della tripla esposizione,
dell’esposizione a sud o, in generale, di appartamenti benedetti
dalla bellezza della luce naturale, particolarmente importante nel
periodo freddo.


La luminosità è una delle
caratteristiche più richieste da chi cerca casa per acquistarla o
viverci in affitto. Quando questo requisito è presente è
opportunamente decantato dagli agenti immobiliari negli annunci e
durante le visite. Quando, invece, manca può rappresentare un
ostacolo significativo alla vendita della proprietà. In alcuni casi
l’appartamento è circondato da palazzi alti che lo adombrano, in
altri la distribuzione degli spazi non è quella ideale per far
penetrare la luce esterna. 

 

Non bisogna scoraggiarsi ma, al
contrario, aguzzare l’ingegno: con alcuni accorgimenti low budget
la situazione può essere non solo migliorata ma addirittura
capovolta, aumentando le chance di vendita o affitto dell’immobile.

 

Puntare sulla pavimentazione e sui
rivestimenti. Se il vostro appartamento è buio escludete l’uso
di materiali come la pietra, il mattone e il cotto: troppo grezzi e
scuri, appesantiscono l’ambiente. Preferite, invece, le superfici
riflettenti e lucide di colore chiaro come il gres porcellanato o il
marmo.


Botta di colore. Colore sì, ma
che sia quello giusto. Niente è meglio del bianco per illuminare e
ingrandire gli spazi, ma non sottovalutate la potenza di tocchi di
colore sgargiante sugli arredi. Spesso la soluzione è semplice e a
portata di portafoglio: ritinteggiate con il bianco le pareti e poi
aggiungete personalità con cuscini o poltroncine in cui osare un
color turchese o fucsia.


Finestre libere! Anche se entra
poca luce le finestre sono il vostro migliore alleato. Tenetegli i
mobili ben lontani, soprattutto nel caso di porte finestre e finestre
a tutta altezza. Se posizionate un elemento d’arredo vicino agli
infissi ostacolate la fluidità della luce e la sua capacità di
penetrare più internamente. 

 

Mobili chiari. Gli ambienti bui
sono peggiorati dalla presenza di grandi armadi e cassettoni di legno
scuro e del tutto rovinati dagli arredi neri. Se il budget non vi
consente di sostituire i mobili o, magari, non disponete di un garage
per accatastare il vecchiume, limitatevi a restaurarlo. Potreste
quindi ridipingere di bianco alcuni mobili e sostituire, con poca
spesa, i frontali di una cucina datata.


Soffitti caldi e luminosi. Il
soffitto gioca un ruolo determinante nell’apertura degli spazi e
nella distribuzione della luce. Preferite il bianco anche se
disponete di un soffitto in legno naturale: basterà dipingerlo per
ottenere una superficie che riflette la luce e un mood scandinavo di
grande effetto.


Giochi di specchi. Fatevi furbi:
una stanza buia può rinascere semplicemente collocando uno specchio
sulla parete opposta alla finestra o all’entrata di corridoi ed
open space.


Luce artificiale strategica. Non
limitatevi ad aumentare la potenza delle lampadine, ma imparate a
distribuirle equamente e a non concentrarle in poche aree. Al corpo
illuminante centrale preferite, quindi, tanti punti luce in tutta la
stanza.




Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi www.chronocasa.it, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Salve! Clicca su uno dei nostri assistenti per inviare un messaggio, vi risponderanno il prima possibile.

Chat via WhatsApp